26/05/2020 13:54

Giordani: "Puggina
simbolo correttezza"

Riceviamo e pubblichiamo il discorso del sindaco di Padova Sergio Giordani, pronunciato al funerale dell'ex presidente del Calcio Padova, Marino Puggina:



“Non è facile per me parlare questa mattina di Marino Puggina.


A dicembre, e sarebbe stato molto bello, avrebbe compiuto 100 anni, un traguardo fantastico per lui, che nella sua vita, ne ha raggiunti tanti e importanti.


Lo conosco da 46 anni. Ne avevo 21 quando ho iniziato a lavorare con lui, e ancora oggi non riuscivo a dargli del tu.


Con i suoi consigli, con il suo esempio è stato fondamentale per la mia crescita come uomo e come imprenditore. A lui devo davvero tantissimo.


Era un ottimista di natura, e aveva quel dono prezioso di saper leggere e intuire il futuro, e prendere di conseguenza le decisione giuste.

Lo ha fatto per tanti anni con il Gruppo Despar di cui è stato uno dei fondatori, con mio padre, e poi, sempre con la stessa passione con il Calcio Padova che grazie a lui dopo tanti anni è tornato in Serie A


Un uomo a cui piaceva la compagnia della gente, positivo e che trasmetteva con la sua persona serietà e autorevolezza, capace di guidare in armonia le persone che lavoravano con lui.


La città di Padova gli deve tanto sia per il suo impegno da imprenditore sia, naturalmente per il ruolo che ha svolto nella storia del Calcio Padova.


Ma anche lo sport nazionale lo deve ricordare, per il suo impegno come vicepresidente della Lega Nazionale Calcio.


In queste ore mi sono tornati alla memoria, tanti ricordi, tante vicende, che è davvero impossibile ripercorrere adesso.


Abbraccio i suoi famigliari ai quali dico che debbono essere orgogliosi di aver avuto vicino un uomo così.


Io lo ricorderò sempre come l’uomo che mio ha dato fiducia e col quale mi sono sempre potuto confrontare con sincerità e schiettezza.


Oggi voglio darti del tu: addio Marino, grazie di tutto, ti porteremo nel cuore”.