06/02/2020 14:30

Bianchi: "La cessione
di Lovato ci soddisfa"

"La strategia è stata quella di rinforzare la rosa alla luce sia delle mancanze evidenziate nella prima parte del campionato sia dell'arrivo del nuovo allenatore che ha esigenze diverse dal suo predecessore". E' l'amministratore delegato del calcio Padova Alessandra Bianchi a prendere la parola all'indomani della chiusura del mercato di riparazione, spiegando quali sono i principi che hanno guidato le mosse della società, sia negli acquisti che nelle cessioni, in primis quella del giovane Lovato al Verona che ha fatto molto discutere: "L'operazione Lovato ci soddisfa sotto diversi punti di vista - puntualizza la Bianchi - innanzitutto porta risorse che verranno reinvestite nel club nell'immediato. Inoltre parteciperemo alla futura valorizzazione del giocatore perché ci siamo tenuti una percentuale sulla futura rivendita quindi se il ragazzo farà bene a Verona ne trarremo anche noi benefici. La cessione di Lovato è inoltre importante per le idee che abbiamo sul settore giovanile in cui crediamo moltissimo. Nel settore giovanile abbiamo investito la stessa cifra dell'anno scorso in serie B nonostante la retrocessione: crediamo sia importante far crescere i ragazzi ma la forza di un settore giovanile si misura anche dalla possibilità di questi ragazzi di mettersi in mostra e di dimostrare il loro valore o esordendo in prima squadra o avendo la possibilità di andare in altri club, magari in serie A come è successo al bravo Matteo Lovato".