05/02/2020 15:49

Zecca-Culina-Frascatore:
ecco la presentazione

Sono stati gli ultimi tre botti del calciomercato invernale biancoscudato, ufficializzati nel pomeriggio del 31 gennaio: sono stati presentati in viale Rocco tre giorni dopo Padova-Vis Pesaro, gara che ha visto protagonisti due nuovi acquisti su tre. Paolo Frascatore, terzino sinistro classe ’92 prelevato dalla Triestina a titolo definitivo, ha esordito nell'undici titolare. Giacomo Zecca, arrivato dal Cesena con la formula del prestito con diritto di riscatto, è entrato nel secondo tempo procurando il rigore poi segnato da Ronaldo per il 3-0.

L'esterno croato Antonini Culina, acquistato a titolo definitivo dalla Viterbese, ha invece osservato i nuovi compagni dalla panchina. "Ma sono pronto a giocare, sto bene ed ho voglia di dimostrare tutto il mio valore - ha detto, durante la presentazione, proprio Culina - Sono un attaccante esterno a cui piace affrontare l’avversario e attaccare lo spazio. Il mio modello di riferimento? Perisic". Il centrocampista ha firmato per sei mesi con opzione di rinnovo. "Il mio obiettivo è quello di dare il massimo per guadagnarmi la conferma - ha quindi concluso Culina - Conto di fare bene: l'accoglienza della squadra è stata ottima, mi sono sentito a mio agio con lo staff e ho capito che la società ha obiettivi importanti". Dove vuole arrivare Culina? Il croato risponde con una sola lettera. "B: abbiamo le carte in regola per tentare la rimonta, anche per inseguire la prima in classifica".

Da un esterno all'altro, Giacomo Zecca arrivato da un'altra squadra del girone B, il Cesena. "Quando ho saputo dell'interesse del Padova ho spinto perché si chiudesse la trattativa: sono molto felice che si sia concretizzata" ha esordito l'attaccante. "Mi trovo a mio agio nel 4-3-3, è il mio modulo preferito. Da esterno, prediligo essere schierato a sinistra così per rientrare e calciare anche di destro. Sarà comunque il mister a scegliere come esaltare le mie caratteristiche". Mandorlini lo ha fatto presto: contro la Vis Pesaro, dentro al minuto 63. Sette minuti dopo, con un'azione personale, Zecca si è guadagnato il rigore trasformato al 70' da Ronaldo. "L'impatto è stato buono - racconta ancora Zecca - Il mister ha chiesto di spingere e segnare ancora: penso che siamo riusciti ad accontentarlo. Felice di aver procurato il rigore? Certo, anche perché netto. L'importante era trasformarlo e l'esecuzione è stata impeccabile. Spero di entrare presto anche io nel tabellino dei marcatori: contro la Vis Pesaro non ho avuto occasioni da rete ma spero di avere presto la possibilità di segnare".

Chi invece più che a segnare deve impedire all'avversario di farlo...è Paolo Frascatore, professione terzino sinistro, acquistato dalla Triestina per ricoprire la casella sulla mancina della difesa a quattro disegnata da mister Mandorlini. "Sì, è il mio ruolo originale, anche se in casi diversi posso giocare da terzo, a sinistra, in una difesa schierata a tre". Di Frascatore a Padova si parla da tempo. "Due anni fa ero vicino al trasferimento in biancoscudato - ha spiegato Frascatore - Era l'anno in cui il Padova vinse il campionato di C. Andai però al Sud Tirol: fu una scelta dettata dalle mie condizioni fisiche. Mister Zanetti mi promise che avrei avuto il tempo di recuperare da un infortunio che mi aveva tenuto lontano dal campo per un po' di tempo. Immaginavo che al Padova, invece, avrei dovuto rendere sin dal primo giorno: non c'erano le condizioni. Finalmente però sono arrivato. Sono felice perché qui si vive di calcio, la piazza è importante e ci sono ambizioni importanti". Complice l'infortunio di Baraye, Frascatore ha subito guadagnato una maglia da titolare. "E' stata una prima volta - conclude Frascatore - Arrivato venerdì sera, il sabato la rifinitura e poi domenica la partita. Sì, è stato davvero particolare. Non è stato facile ma tutti mi hanno messo nelle condizioni di fare bene. La gara? Credo sia andata bene. Dal punto di vista personale, certo, ma soprattutto per la squadra. Certo, aver segnato presto ci ha messo nelle condizioni di giocare con maggiore tranquillità: si sono viste le qualità di questa squadra".



Guarda anche: